Fiorella Belpoggi

Fiorella Belpoggi: direttrice dell’Istituto Ramazzini, partecipa al panel sulla “visione”

Fiorella Belpoggi, Direttrice Area Ricerca dell’Istituto Ramazzini (IR), Bologna. Dal 1981 al 2001, ha collaborato strettamente con il Professor Cesare Maltoni, oncologo di fama internazionale, allora a capo del Centro di Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni, ora diretto dalla stessa Belpoggi. Esperta nello studio degli agenti che possano determinare i tumori ed altre patologie degenerative come

amianto, carburanti, additivi delle benzine, pesticidi, radiazioni ionizzanti e campi elettromagnetici a bassa frequenza e a radiofrequenza, contaminanti ed ingredienti dei cibi; studia i rischi correlati ad esposizioni a basse dosi di agenti chimici/fisici durante la vita embrionale, fetale e giovanile. Membro dell’Accademia Internazionale di Patologia Tossicologica (IATP), della New York

Academy of Sciences, e del Consiglio Esecutivo del Collegium Ramazzini, Accademia Internazionale di 180 membri esperti indipendenti nel settore delle malattie professionali e ambientali, in rappresentanza di 36 paesi nel mondo.

 

E’ persona di riferimento dell’Istituto Ramazzini per i rapporti con il National Institute of Environmental Health Sciences (NIEHS/USA); ha partecipato a diversi Audit sul tema della salute ambientale al Parlamento Europeo. E’ stata recentemente nominata nella commissione per la valutazione degli interferenti endocrini e fa parte del progetto europeo COST per la diffusione delle conoscenze sulle malattie ambientali. E’ stata premiata in Italia per il lavoro in difesa della salute ambientale e occupazionale, (premio “Lorenzo Tomatis” di ISDE Italia, Premio Ramazzini nel 2007, e altri). Esperto a favore dei cittadini al processo per l’inquinamento con MTBE delle acque di falda di Jacksonville, Baltimora, USA, dove è stato ottenuto un risarcimento di oltre 1 miliardo di dollari dalla compagnia che ha inquinato, la Exxon. Sostiene cause per vittime dell’amianto e per altri lavoratori che hanno subito esposizioni professionali pericolose per la salute. E’ punto di riferimento per istituzioni e associazioni su tematiche che riguardino la salute pubblica e l’ambiente.

 

Nell’ottobre di quest’anno è stata chiamata da IARC come chair della Sessione sugli studi su animali per la valutazione del benzene (Monografia 120). Autore di oltre 100 pubblicazioni e di più di 20 capitoli di libri, fra i quali il Patty’s toxicology, uno dei più prestigiosi testi di tossicologia; editore di diversi volumi dedicati alla salute e alle scienze ambientali.